Elezioni regionali: le nostre proposte ai candidati. Oggi ATTRATTVITA’ DEL TERRITORIO

Elezioni regionali: le nostre proposte ai candidati. Oggi l’ ATTRATTVITA’ DEL TERRITORIO

In vista delle Elezioni Regionali del 12-13 febbraio 2023, Confcommercio Lombardia ha elaborato le principali proposte per la nuova legislatura portando il punto di vista delle imprese del Terziario di mercato, determinanti per l’economia regionale e fondamentali per quella italiana.

Maggiore attenzione dovrà essere data allo sviluppo equilibrato del territorio, alla diffusione dell’efficienza energetica e della cultura della sostenibilità, all’incremento delle tecnologie innovative ed abilitanti e al sostegno e allo sviluppo dell’imprenditoria femminile e giovanile. Fondamentale inoltre, per l’attrattività territoriale, la valorizzazione dell’accoglienza, la promozione dei sistemi culturali e dei grandi eventi, la realizzazione delle infrastrutture di collegamento e della mobilità pubblica anche in vista delle Olimpiadi di Milano Cortina 2026.

Queste, in sintesi, le priorità su cui si chiede di concentrare azioni e risorse affinché la Lombardia possa continuare a competere con le maggiori economie europee, favorendo crescita e stabilità a vantaggio dell’intero Paese.

Suno undici le aree di intervento inserite nel documento dal titolo “Il Terziario per la Lombardia. Crescere oggi, rigenerare il domani”. Il focus di oggi riguarderà l’ATTRATTVITA’ DEL TERRITORIO.

👇Qui sotto i focus già pubblicati

☑️ Sviluppo economico

☑️ Sviluppo commerciale

IL CONTESTO

ll territorio lombardo, a partire dal successo di Expo 2015, ha acquisito una straordinaria capacità attrattiva grazie ad una continua collaborazione dei settori che concorrono ad un’offerta turistica unica nel suo genere.

Seppur nel finale del 2022 si è assistito ad un discreto ritorno di arrivi e presenze quasi a livelli 2019 (nonostante l’assenza di turismo dalla Russia e di minor presenze dalla Cina), serve attuare politiche sinergiche – commercio, trasporti, logistica, cultura, design, moda, Made in Italy – per migliorare l’attrattività. I Grandi eventi – sportivi, culturali e ricreativi –, come Bergamo Brescia Capitale Italiana della Cultura, il Giubileo 2025 e le Olimpiadi Invernali del 2026, devono assicurare il meglio dal punto di vista infrastrutturale, logistico e dei collegamenti viari. Allo stesso tempo occorrono innovazione e avanguardia nelle città e nell’accoglienza turistica per assicurare il successo di queste importanti occasioni e moltiplicare gli effetti mediatici in Italia e nel mondo.

LE NOSTRE PROPOSTE

. Promuovere un approccio multisettoriale del comparto turistico (commercio/retail, servizi, fiere e cultura) per una migliore attrattività dei luoghi, anche con il coinvolgimento delle professioni turistiche;

. Avviare azioni di destagionalizzazione delle mete turistiche con l’obiettivo di perseguire l’espansione delle imprese e la stabilità occupazionale;

. Strutturare azioni per riqualificazione e riammodernamento delle strutture ricettive;

. Migliorare la mobilità delle mete turistiche ed investire sui collegamenti di nuovi luoghi a vocazione turistica;

. Sostenere la qualificazione della manodopera del settore e rilanciare, anche attraverso azioni di comunicazione, valore e strategicità delle professioni turistiche.

. Prevedere misure volte a contrastare il fenomeno dilagante dell’elusione di regole e obblighi fiscali come l’emersione del fenomeno degli “affitti brevi” e il contrasto dell’attività abusiva di professioni turistiche;

. Evitare possibili effetti distorsivi all’interno dei medesimi ambiti economici;

. Valorizzare le attività storiche, il sistema enogastronomico e agroalimentare quali fattori di attrattività culturale e turistica dell’intero territorio regionale;

. Dare attuazione all’art.78 della L.r. 27/2015 per la valorizzazione delle strutture ricettive storiche;

. Stimolare la candidatura ad eventi congressuali, sportivi, ecc. quali straordinari fattori di promozione e sviluppo delle città, del territorio e di ritorno in termini di immagine internazionale;

. Incrementare la comunicazione su Bergamo e Brescia Capitale della Cultura 2023 per canalizzare il flusso turistico, anche in raccordo con ENIT;

. Proseguire ed ampliare le misure a sostegno di teatri e cinema;

. Istituire la “Giornata regionale della cultura” per richiamare l’attenzione sul mondo della cultura in tutte le sue declinazioni;

. Promuovere il ruolo delle professioni turistiche (es. guide turistiche) quali “ambasciatori del territorio” favorendone l’accesso in tutti i luoghi del turismo e della cultura.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Ti offriamo supporto tecnico e finanziario per tradurre la tua idea di business in un’iniziativa di successo. Vai al sito…

Prestazioni assistenziali per lavoratori e aziende, a breve tutte le novità!

Consulta il sito

Nelle nostre strutture convenzionate visite specialistiche rimborsate del 50%.  Approfondisci…

Dei 466 milioni di euro stanziati per l’autonomia e l’inclusione delle persone con disabilità grave e senza sostegno familiare, solo 240 sono stati effettivamente trasferiti alle regioni. Vai al sito…

Convenzioni

Viaggia in treno con Italo: per te con sconti del 40%

Per gli Associati Confcommercio sconto esclusivo e riservato del 40% su tutte le tratte, per singoli acquisti delle offerte Flex, per l’ambiente Prima, Club e Salotti Scopri l’offerta.