Consumi di alcol: Fipe rilancia “Bevi responsabilmente”

La campagna della Federazione Pubblici Esercizi prende ulteriore forza dai dati del ministero della Salute: un milione e mezzo di italiani beve alcolici quotidianamente. Allarme giovani e incidenti stradali

Nel 2021, il 66,3% degli italiani ha assunto almeno una bevanda alcolica. Gli uomini hanno mostrato una maggiore prevalenza con il 77,2%, mentre il consumo tra le donne stato del 56,1%. Circa il 19,4% dei consumatori (pari a 10 milioni e 533 mila persone) ha bevuto alcolici quotidianamente, di cui il 28,4% erano maschi e l’11,0% erano femmine.

I dati raccolti nella relazione del ministero della Salute del 2021 dimostrano l’esigenza di un intervento da parte di associazioni, istituzioni e imprese, che ha portato a un Patto tra pubblici esercizi e magistrati per far crescere la consapevolezza tra ragazzi e gestori su legalità e buone pratiche per contrastare l’abuso di alcol.

 Il protocollo

Fipe, Federazione Italiana Pubblici Esercizi e Anm, l’Associazione Nazionale Magistrati, hanno firmato il protocollo nel settembre 2021 per lanciare il progetto Bevi Responsabilmente,  che tra gli elementi di sviluppo prevede anche un roadshow attraverso le principali città italiane per promuovere una cultura del divertimento sano e responsabile.

L’iniziativa coinvolge sia i pubblici esercizi che i giovani delle scuole professionali. L’obiettivo è creare un’efficace alleanza tra associazioni, istituzioni e imprese, promuovendo consapevolezza e buone pratiche nei confronti dei clienti, soprattutto tra i giovani, e dei gestori e dipendenti di bar e ristoranti. Bevi Responsabilmente vuole contrastare comportamenti inadeguati, violazioni delle regole e abusi legati al consumo eccessivo di alcol, noti come mala movida, diffuso in diverse piazze italiane. Il progetto diffonde una cultura del divertimento responsabile e moderato, richiedendo impegno nella formazione, informazione e nella lotta all’abusivismo commerciale per promuovere legalità e consapevolezza.

 Vino al primo posto

Tornando alla relazione del Ministero, nel 2021 si è registrata una riduzione del numero di consumatori fuori pasto rispetto all’anno precedente, passando dal 31,7% nel 2020 al 30,7%.

Il vino è risultato essere la bevanda alcolica più consumata, con il 54,4% della popolazione che ne ha fatto uso (65,7% maschi e 43,7% femmine), seguito dalla birra, consumata dal 50,4%, prevalentemente dagli uomini (64,0%) rispetto alle donne (37,5%). Gli aperitivi alcolici, amari e superalcolici sono stati bevuti dal 45,4% degli italiani, con una maggioranza di uomini (56,6%) rispetto alle donne (34,9%).

 Allarme giovani e incidenti stradali

Il documento evidenzia dati preoccupanti riguardo al consumo di alcol nella popolazione giovanile. Il 15,4% dei giovanissimi (età compresa tra gli 11 e i 17 anni) ha bevuto almeno una bevanda alcolica, mentre il fenomeno del binge drinking (consumo eccessivo episodico concentrato in un breve lasso di tempo) ha coinvolto il 4,6% dei giovani di 16 e 17 anni e il 15,3% di quelli con età compresa tra 18 e 19 anni.

È inoltre allarmante il dato sugli incidenti stradali con lesioni, poiché quasi il 10% di essi (circa 5.000 su 52.000) sono stati causati da guidatori in stato di ebbrezza.

👉 QUI tutte le informazioni riguardanti il progetto “Bevi responsabilmente”

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Ti offriamo supporto tecnico e finanziario per tradurre la tua idea di business in un’iniziativa di successo. Vai al sito…

🔸Fino a 800 euro all’anno di sostegni e contributi, consulta la guida 2023 e scopri come ottenerli, i termini e le modalità di presentazione delle domande.  Scarica la guida…

Nelle nostre strutture convenzionate visite specialistiche rimborsate del 50%. Approfondisci…

A partire dal prossimo anno i Pos potrebbero essere resi disponibili all’interno di esercizi commerciali. La proposta è stata inserita nella Legge di Bilancio 2024, nell’ambito delle misure a favore dei piccoli comuni. Renderebbe possibile il prelievo tramite i terminali dei commercianti convenzionati... Leggi l’articolo.

Convenzioni

Viaggia in treno con Italo: per te con sconti del 40%

Per gli Associati Confcommercio sconto esclusivo e riservato del 40% su tutte le tratte, per singoli acquisti delle offerte Flex, per l’ambiente Prima, Club e Salotti Scopri l’offerta.