Federcarni ha un nuovo presidente: Stefano Limuti

Tra i suoi obiettivi, allargamento delle Federazione provinciale, convenzioni e formazione mirata

Passaggio di consegne al vertice di Federcarni Confcommercio provincia di Varese: Stefano Limuti (foto) è il nuovo presidente. Subentra ad Aldo Canuto.

Allargamento delle squadra di lavoro e della base associativa; formazione; promozione della categoria; convenzioni. Queste le basi di partenza del nuovo mandato quinquennale, condivise dall’imprenditore di Ascom Gallarate (con attività ad Angera) con il vicepresidente Gianfranco Piran (Busto Arsizio), con Aldo Canuto (rimasto in Consiglio) e con Matteo Pasinato.

Più coinvolgimento

Il punto di partenza di Limuti sarà coinvolgere il maggior numero di colleghi: «Crescere significa valere di più, significa avere una voce forte quando avremo la necessità di farci sentire». E gli esempi non mancano: dalla affermazione della professionalità unica che si trova all’interno di una qualsiasi macelleria, fino ad arrivare alla raccolta del grasso delle ossa che ha raggiunto costi inaccettabili. «In quest’ultimo caso», evidenzia Limuti, «la soluzione è una convenzione ad hoc per gli associati di Federcarni ed è ovvio che più colleghi potremm rappresentare, più le condizioni dell’accordo diventerebbero vantaggiose». Una “battaglia” che, a livello provinciale, verrà subito combattuta.

 

La qualità

Come verrà combattuta la “battaglia” sulla qualità in termini di ricerca e di servizio proposti: «Rispetto alla grande distribuzione abbiamo una attenzione nemmeno paragonabile. Se ne sono accorti i tanti clienti che nel periodo dei lockdown, davanti al divieto di uscire dal Comune di residenza, hanno iniziato ad entrare nei nostri negozi e non sono più usciti, riscontrando un ottimo rapporto qualità-prezzo, unito a un servizio più accorto e cordiale. Da noi l’aumento dei prezzi è sempre ponderato, perché siamo attenti ai nostri consumatori. Dovremo perciò essere bravi a promuoverci e, insisto, più saremo e più sarà semplice farlo».

Migliorarsi

Una strada che verrà percorsa sempre con l’obiettivo della crescita (in termini di associati e in termini di clientela), sarà quella della formazione insieme ad Academy di Confcommercio provincia di Varese.

«I corsi», ne è certo il neopresidente, «sono di fondamentale importanza per migliorare da parte nostra la presentazione dei prodotti, per introdurre sempre più “il piatto” cucinato. E contemporaneamente per formare il nostro cliente all’individuazione della qualità».

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Ti offriamo supporto tecnico e finanziario per tradurre la tua idea di business in un’iniziativa di successo. Vai al sito…

🔸Fino a 800 euro all’anno di sostegni e contributi, consulta la guida 2023 e scopri come ottenerli, i termini e le modalità di presentazione delle domande.  Scarica la guida…

Nelle nostre strutture convenzionate visite specialistiche rimborsate del 50%. Approfondisci…

A partire dal prossimo anno i Pos potrebbero essere resi disponibili all’interno di esercizi commerciali. La proposta è stata inserita nella Legge di Bilancio 2024, nell’ambito delle misure a favore dei piccoli comuni. Renderebbe possibile il prelievo tramite i terminali dei commercianti convenzionati... Leggi l’articolo.

Convenzioni

Viaggia in treno con Italo: per te con sconti del 40%

Per gli Associati Confcommercio sconto esclusivo e riservato del 40% su tutte le tratte, per singoli acquisti delle offerte Flex, per l’ambiente Prima, Club e Salotti Scopri l’offerta.